Organizzare e favorire con ogni mezzo attività sportive ed eventi volti alla promozione dei valori dello sport, dell’educazione al benessere fisico come diritto e come valore, delle attività ricreative e sportive come strumenti di solidarietà, socialità, partecipazione ed emancipazione;


Una giornata importante, che ci ha fatto provare per una volta l’orgoglio di essere cittadini delle nostre comunità, di territori accoglienti e solidali. Ma è stata anche di un’occasione di riflessione, che ci impone di non abbassare la guardia di fronte a una certa dialettica di intolleranza e “guerra tra ultimi” che sembra diffondersi soprattutto ad opera di chi, con questo genere di demagogie, intende pilotare consenso e nascondere gestioni fallimentari o disoneste sulla pelle dei migranti.

E’ notizia di questi giorni la disposizione della Prefettura di assorbire la presenza di migranti nell’area dei Castelli romani equamente sui territori di diversi comuni. Un assetto che alleggerirebbe l’impatto sociale sia per i migranti che per le comunità stesse, perché si tratterebbe di appena lo 0,15% sul totale della popolazione del comune ospitante. Questo dato, ovvero appena 1481 stranieri tra giovani, donne e bambini, su un totale della popolazione dei Castelli di quasi 300 mila abitanti, stride fortemente con la propaganda xenofoba, allarmista e intimidatoria, non solo di formazioni estremiste ma anche di molte amministrazioni comunali della Provincia.

L'Associazione Officine Civiche sostiene e integra il progetto "S.O.S. - Sport: Obiettivo Solidarietà", e sarà impegnata nell'organizzazione della partita di calcio con i rifugiati ospiti dell'ex Ostello in via Melvin Jones. Di seguito condividiamo il comunicato del Comitato promotore:

CIAMPINO, NASCE IL COMITATO “SPORT: OBIETTIVO SOLIDARIETÀ"
«PRESTO UNA PARTITA CON LA POLISPORTIVA CITTÀ DI CIAMPINO E I RAGAZZI AFRICANI DELL’EX OSTELLO»