La parola Folgarella, a chi non abita a Ciampino, non evoca niente. Al contrario, per noi ciampinesi, questo è un luogo quasi emblematico. È quel quartiere che si protende verso Roma, stretto tra la ferrovia per Termini e il Fosso dell'acqua Mariana. Se sulla carta geografica Ciampino sembra una manina che indica la Capitale, la Folgarella è praticamente il dito. Antica borgata di vignaroli, periferia estrema, da sempre luogo di immigrazione, accoglienza, duro lavoro, frontiera per l’edilizia emergente. 

Negli ultimi tempi un neologismo anglofono ha trovato fortuna in alcuni contesti del mondo latino e mediterraneo: la parola Lawfare. Si riferiva in origine ad una strategia di guerra non convenzionale, nella quale lo strumento legale è usato come mezzo per ottenere una vittoria militare. Oggi il termine si riferisce ai procedimenti legali, nella maggior parte dei casi senza il sostegno concreto di prove, contro attivisti, leader sociali e dirigenti politici, da parte di grandi e piccoli poteri concentrati che utilizzano le propaggini del potere giudiziario per intimorire, denigrare, proscrivere o incarcerare quelli che considerano i loro nemici. 

Avevamo ragione noi. Gli atti con i quali il Comune di Ciampino era intenzionato ad erogare 20.000 euro alla ASD Olimpia di Guidonia per l’istituzione di un Centro Inclusivo Polivalente (C.I.P.) sono stati sorpassati da un nuovo Avviso Pubblico che recepisce tutte le profonde criticità che avevamo rappresentato nel nostro ricorso in Opposizione. Questa vittoria avviene dopo mesi di silenzio e dopo l’intervento del Difensore Civico Regionale che aveva imposto all’Amministrazione una risposta ai nostri quesiti. 

È una vittoria per tutte le realtà sociali del territorio di Ciampino che si occupano da anni con serietà e competenza delle fragilità e che, soprattutto in questi mesi di pandemia globale, hanno posto un argine all’isolamento e alle difficoltà economiche che molte famiglie hanno vissuto o stanno ancora vivendo. Queste realtà, ora, hanno la possibilità di presentare un progetto che verrà valutato in maniera trasparente ed equa. 

L’insistenza politica e ideologica con le quali il precedente Avviso Pubblico e il progetto del CIP erano stati strenuamente difesi dall’Amministrazione e dall’ex Assessore ai Servizi Sociali si è infranta davanti al rispetto del diritto. Il nostro ringraziamento va alla professionalità del dirigente e a tutti i lavoratori e lavoratrici dei Servizi Sociali.

 

Istituzione di un registro nazionale, alias "patentino" NON a scopo esclusivo, bensì inclusivo, con obiettivo il CENSIMENTO e la TUTELA di tutti coloro che offrono prestazioni musicali. 

L' accesso a quello che - impropriamente - potremmo definire un "albo" non sarà precluso ai non professionisti, ma permetterà a tutti di lavorare a tutela dei propri diritti e quelli dei propri coscritti.

Già dai primi giorni di marzo, appena nel nostro Paese è esplosa l’emergenza covid-19 e prima delle misure di lockdown, a Ciampino nasceva una rete di attivisti e attiviste con l’obiettivo iniziale di fare la spesa e piccole commissioni alle persone più esposte come anziani e immunodepressi. E’ così che nasce Casa Ciampino, un’esperienza di mutualismo sorta dal basso - come le tante nate in tutta Italia - in risposta all’aggravarsi della crisi sanitaria, libera associazione di cittadine e cittadini che si mettono in rete con le realtà sociali organizzate per aiutare la propria comunità. L’esperienza evolve presto in una vera e propria rete solidale di consegne di pacchi alimentari, per far fronte alle richieste che iniziano ad arrivare. Ciò è stato possibile grazie al coordinamento di Nonna Roma (che in tutta la Capitale si occupa da tre anni di povertà alimentare) e delle associazioni locali Officine Civiche e Ciampino Bene Comune.

L’ecomuseo Mare Memoria Viva, conosciuto come “ecomuseo del mare” e situato presso la costa sud-est della città di Palermo, nasce nel 2014, come progetto finanziato a CLAC dalla Fondazione CONILSUD in partnership con il Comune di Palermo (Ass.to alla Cultura con Francesco Giambrone). Con più di 1200 mq di superficie occupa gli spazi di un ex deposito di locomotive ottocentesco e oggi, tramite questa partnership pubblico-privata, è gestito nelle attività dall’associazione non-profit Mare Memoria Viva, spin-off di CLAC. Il museo inoltre ha stipulato il “patto di collaborazione educativa”, in contrasto alla povertà educativa.

fra. 

Nous avons abrégé et traduit en français et en arabe les principales informations sur les bons d'achat émis par la municipalité pour l'urgence Covid-19, pour les résidents de Ciampino qui ne savent toujours pas bien lire en italien. Pour plus d'informations, contactez-nous sur cette page.

eng. 

We translated in English, Spanish and Romanian, the main informations about shopping vouchers released by the municipality for covid-19 emergency, for those residents in Ciampino who still can't read well in Italian. For further info, contact us on Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

La distanza fisica e l’isolamento di questi giorni, esplicati in quella terribile quanto forse inevitabile locuzione di “distanziamento sociale”, stanno producendo effetti enormi sulla quotidiana tenuta della nostra socialità. Effetti che impattano in maniera diversa a seconda della classe, il genere, la professione, il quartiere di residenza. Il lock-down ha già prodotto femminicidi, nel senso che ci sono donne che sono state ammazzate in un contesto di convivenza forzata con uomini violenti, ampliando il dato già maggioritario della violenza di genere entro le mura domestiche. Pensiamo anche ai disagi psichici, alle depressioni croniche, alle persone che soffrono di attacchi di panico. Un ragazzo di Albano questa mattina si è tolto la vita; una tragedia di cui non si conoscono le dinamiche, ma pare certo che soffrisse di una depressione certificata. Pensiamo infine ai bambini e bambine che stanno subendo una discriminazione educativa, avendo scarso accesso alla didattica a distanza a causa di contesti abitativi e familiari proibitivi.