Tra la primavera e l’estate del 2017 DoPòLiS (il nostro Doposcuola Popolare - Laboratori per l’Inclusione Sociale) ha organizzato un'ambiziosa raccolta fondi con l’obiettivo di dare corpo ai numerosi progetti che un gruppo di giovani educatori, attivisti, studenti e volontari hanno deciso di organizzare a Ciampino, per uno spazio educativo informale dove, attraverso il gioco e l’arte, perseguire obiettivi di inclusione sociale sul territorio. 

Questo periodo è stato molto fruttuoso per noi: abbiamo conosciuto nuove persone, intessuto reti dentro e fuori Ciampino, conosciuto tante famiglie disposte ad aiutarci in modo reciproco, avviato rapporti con altre realtà sociali a Ciampino e Roma. L’obiettivo dei 6 mila euro non è stato raggiunto, per cui non sarà possibile affittare uno spazio al chiuso per un intero anno scolastico, come avevamo preventivato mesi fa. Tuttavia, grazie a tutte e tutti voi abbiamo raccolto una cifra superiore ai 2000 euro! Per questo potremo portare avanti molte delle iniziative e dei progetti ludico-educativi per l'inclusione sociale che abbiamo in cantiere. Nello specifico, sarà ora possibile:

  • comprare materiali per i laboratori ludico-educativi; 

  • affittare sporadicamente spazi al chiuso;

  • progettare nuovi laboratori come quelli sul riciclo creativo e sul diritto alla città;

  • acquistare un gazebo e un tavolo per le attività all'aperto;

  • intraprendere interventi sociali nelle aree a rischio del territorio (ad es. la Barbuta);

  • presentare progetti educativi nelle scuole pubbliche e altri enti. 

Molte di queste attività sono già iniziate nei giorni scorsi, ad esempio - sempre grazie ai vostri importantissimi contributi - abbiamo iniziato i nostri laboratori sul riuso e sul riciclo creativo al Parco Aldo Moro, per diffondere una sensibilità al consumo critico degli oggetti quotidiani. All’interno di questi laboratorio abbiamo già realizzato alcuni “posacenere civici” che potete trovare diffusi nel Parco, realizzati con materiali di “scarto”, con l’obiettivo di tenere pulito e salubre uno spazio pubblico importante della nostra città. I laboratori continueranno a novembre, con una serie di ulteriori sorprese! Inoltre abbiamo già iniziato un serio lavoro di progettazione con l’associazione Zajno dentro e fuori il campo della Barbuta, con l’obiettivo dell’inclusione sociale delle bambine e dei bambini rom che vi risiedono, anche attraverso una serie di attività ludico-educative che inizieranno a breve, nonché interventi contro la dispersione scolastica dei minori che vivono in una condizione socio-abitativa estremamente critica. Infine, ben presto il nostro Doposcuola diventerà più itinerante! Stiamo infatti organizzando laboratori negli spazi pubblici dei vari quartieri di Ciampino, per raggiungere quante più famiglie e permettere a tutti, sul nostro territorio, di partecipare alle nostre attività sociali. 

Viviamo il nostro Doposcuola come una grande famiglia in continua espansione! Una carovana colorata, rumorosa, allegra, per portare sul territorio esperienze di inclusione sociale ed educazione dal basso, di auto-organizzazione e solidarietà popolare! Intanto, vi diamo appuntamento a venerdì 27 ottobre, allo spazio sociale Communia in via dello Scalo di San Lorenzo a Roma, per la festa di fine crowdfunding attraverso la quale spiegheremo anche ai donatori più lontani da Ciampino (e a chi non ci conosce) il presente e il futuro del nostro Doposcuola.